Il Consiglio di classe attribuisce ad ogni alunno, nello scrutinio finale di ciascuno degli ultimi tre anni, un apposito punteggio per l’andamento degli studi (credito scolastico) e per il credito formativo (esperienze formative e culturali maturate fuori dalla scuola).

Il credito viene assegnato calcolando la media aritmetica dei voti conseguiti dall’allievo nello scrutinio finale, a partire dal terzo anno di corso.

La valutazione del comportamento concorre alla determinazione della media, nello stesso modo dei voti relativi a ciascuna disciplina.

La somma dei punteggi ottenuti nel triennio (fino ad un massimo totale di 25 punti) costituisce il credito per l’Esame di Stato.

Secondo il D.M. 99 del 16 dicembre 2009, il credito  viene calcolato secondo la seguente tabella:

Media dei voti Credito scolastico (punti)
  I anno II anno III anno
M = 6 3 – 4 3 – 4 4 – 5
6 < M ≤ 7 4 – 5 4 – 5 5 – 6
7 < M ≤ 8 5 – 6 5 – 6 6 – 7
8 < M ≤ 9 6 – 7 6 – 7 7 – 8
9 < M ≤ 10 7 – 8 7 – 8 8 – 9

– M rappresenta la media dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico.

– Ai fini dell’ammissione alla classe successiva e dell’ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, nessun voto può essere inferiore a sei decimi in ciascuna disciplina valutata con l’attribuzione di un unico voto.

– Sempre ai fini dell’ammissione alla classe successiva e dell’ammissione all’esame conclusivo del secondo ciclo di istruzione, il voto di comportamento non può essere inferiore a sei decimi.

– Il voto di comportamento, concorre, nello stesso modo dei voti relativi a ciascuna disciplina alla determinazione della media M dei voti conseguiti in sede di scrutinio finale di ciascun anno scolastico.

– Il credito scolastico, attribuito dal Consiglio di Classe nell’ambito delle bande di oscillazione indicate dalla precedente tabella, va espresso in numero intero e deve tenere in considerazione, oltre alla media M dei voti, anche l’assiduità della frequenza scolastica, l’interesse e l’impegno nella partecipazione al dialogo educativo e alle attività complementari ed integrative ed eventuali crediti formativi. In particolare il Collegio dei docenti ha definito dei criteri (download): Documento PDF CriteriBandaCreditoScolastico

– new imm pdf Procedura valutazione studio estero   emendata dal Collegio dei Docenti del 30 settembre 2016.

 

 Risorse

Tabelle di attribuzione del credito scolastico, allegate al D.M. 99/2009:

Documento PDF allegato al D.M. 99 del 16 dicembre 2009