L’espressione “giudizio sospeso” sottintende che l’allievo è in attesa di giudizio conclusivo per l’ammissione alla classe successiva, a causa di carenze e lacune riscontrate in una o più discipline, la cui valutazione risulta insufficiente a fine anno scolastico. In seguito a corso di recupero e relativa verifica il Consiglio della classe d’appartenenza dell’allievo valuta l’ammissione o meno al successivo anno di corso.

I criteri, deliberati dal Collegio dei Docenti per la sospensione dei giudizi di ammissione  o per la non ammissione alla classe successiva sono qui scaricabili: 

 

Il Collegio Docenti del 13 dicembre 2017 ha stabilito che le prove per gli allievi che negli scrutini di giugno avranno avuto un giudizio di sospensione verranno svolte nell’ultima settimana di agosto.

Si ricorda che nei mesi di giugno e luglio verranno attivati i corsi di recupero. Nel caso in cui i genitori riterranno di non avvalersi delle iniziative organizzate dalla scuola dovranno comunicarlo per iscritto, fermo restando l’obbligo per lo studente di sottoporsi alle verifiche di fine agosto.