Mercoledì 7 giugno 2017 si è concluso con pieno successo il progetto “L’ambiente è salute!”

new imm pdf Scheda del progetto

L’ultimo incontro si è svolto presso l’Istituto di Istruzione Superiore “Aldo Moro” di Rivarolo Canavese.

In totale sono stati coinvolti 640 allievi di 11 scuole, oltre 20 docenti, dalla scuola dell’infanzia alle scuole superiori, nei comuni di Rivarolo C.se, Bosconero, Castellamonte, Vesignano fraz. di Rivarolo C.se, Agliè, Pont C.se e Torino.

 

  

Promotori dell’iniziativa Apoteca Natura (rete di circa 500 farmacie che hanno scelto di specializzarsi sulla salute naturale) e ISDE, associazione internazionale di medici per l’ambiente, nata per la promozione e la diffusione delle conoscenze scientifiche relative al rapporto ambiente-salute.

Il nuovo concetto di salute, sviluppatosi negli ultimi anni, porta a considerare il benessere della persona in modo più ampio rispetto al passato, facendo emergere con forza la necessità di adottare un modello complesso che tenga conto sia dell’organismo in tutte le sue componenti, che dell’ambiente in cui vive.

Scopo del progetto è inserire nel sistema educativo-formativo un percorso atto a far divenire lo studente un soggetto civile in grado di gestire con consapevolezza e responsabilità stili e abitudini di vita. Il progetto è finalizzato ad individuare tutti quei comportamenti che, interagendo con l’ambiente, possono causare danni alla salute; pertanto l’informazione è stata incentrata sulla prevenzione dei rischi che riguardano l’inscindibile binomio ambiente-salute.

Tra i temi affrontati: la prevenzione dei rischi ambientali, gli ecosistemi, l’inquinamento e la salute, i microinquinanti, farmaci e ambiente, pesticidi, alimentazione, acqua e rifiuti.

Gli studenti sono stati coinvolti attivamente attraverso dibattiti e attività laboratoriali. Le scuole partecipanti hanno ricevuto gratuitamente materiale informativo di semplice consultazione e agli allievi è stato consegnato un attestato di partecipazione.

I referenti del progetto sono: per ISDE la dott.ssa Luisa Memore e l’arch. Marco Arcudi, docente divulgatore di tematiche ambientali, per Apoteca Natura la dott.ssa Chiara Garelli, l’insegnante Gaia Colosimo, specializzata in didattica laboratoriale ed educazione ambientale.

Il coinvolgimento delle scuole del territorio è stato facilitato anche grazie al lavoro della rete di scuole del Canavese, SCR.

Per divulgare ulteriormente il progetto e sensibilizzare su queste importanti tematiche è previsto una mostra evento che si terrà dal 20 al 28 ottobre presso l’Associazione Culturale Accademia Pictor di Torino dove, oltre le scuole, gli enti e le associazioni che si occupano di ambiente, sarà coinvolta l’intera cittadinanza.

Tali abitudini e sistemi si riferiscono specificatamente a quelli che interagendo con l’ambiente, possono causare danni alla salute, pertanto l’informazione sarà incentrata sulla prevenzione dei rischi che riguardano l’inscindibile binomio ambiente-salute.

Appare evidente come un insieme di informazione corretta, responsabilizzazione e attenzione quotidiana potrebbe contribuire a ridurre l’inquinamento e i rischi per la salute umana e, in particolare, per la salute infantile e per quella delle generazioni future.

È urgente modificare gli ambienti di vita nel senso di una maggiore rispondenza ai bisogni dell’uomo, con particolare attenzione ai soggetti vulnerabili.