Una settimana di manifestazioni, centinaia di migliaia di studenti in piazza e 5mila eventi in tutto il mondo in concomitanza con il summit Onu sul clima, (20-23 settembre a New York)
Dal 20 al 27 settembre anche al Moro si parlerà di clima, innanzitutto nel corso delle lezioni ma anche nel progettare le diverse attività con cui quest’anno l’Istituto vuole impegnarsi per ridurre impatto ambientale ed emissioni ma soprattutto per il miglior investimento ambientale che si possa fare: quello di formare una coscienza diffusa nei ragazzi (ma anche negli adulti) rispetto alla situazione sociale ed ambientale del nostro pianeta.
Il 27 settembre, giornata conclusiva della settimana per il clima, anche gli studenti italiani sono coinvolti nel “global strike”. È un gesto-simbolo, il terzo dell’anno, lanciato da Fridays for Future, il movimento ispirato da Greta Thunberg.
La manifestazione ha ricevuto, tra gli altri, l’endorsement del ministro dell’Istruzione che ha dichiarato “Io la considero una bellissima iniziativa, è in realtà la lezione più importante che i ragazzi possano frequentare”.

La nostra scuola sostiene l’evento: alcune delle classi parteciperanno ufficialmente alla manifestazione del 27 a Torino accompagnate dai docenti, in uscita didattica.
Ricordiamo a tutti gli altri studenti che intendono partecipare allo sciopero del 27 che è comunque necessario, al rientro a scuola, giustificare l’assenza dalle lezioni.