La prima settimana di scuola dell’anno scolastico 2019/2020 è stata

inusuale per la 5^BS; invece di rientrare in classe gli alunni hanno vissuto un’esperienza innovativa ospitando un gruppo di studenti ungheresi di pari età.

Ciò è stato possibile grazie ad un progetto avviato nella primavera 2019 con il contributo dell’organizzazione Intercultura, in particolare della sua sede eporediese. Con l’accompagnamento delle professoresse Maria Elena Coha e Maria Teresa Pacchiotti i ragazzi dell’Aldo Moro avevano intrapreso uno scambio culturale a Kaposvàr, Ungheria, venendo ospitati da studenti del luogo.

Questi ultimi sono poi stati accolti questo settembre, ognuno ospitato dal corrispondente ragazzo italiano ed hanno avuto l’opportunità di esplorare il nostro territorio e di conoscere le nostre tradizioni, infatti sono state organizzate gite nei luoghi più caratteristici del Canavese e non (Rivarolo Canavese, Ivrea, Ceresole Reale, Torino).

L’esperienza ha permesso la creazione di legami internazionali con coetanei, i quali sono venuti a contatto con una realtà diversa riuscendo ad apprezzarne le differenze.

Inoltre sul punto di vista linguistico è stata un’occasione per approfondire l’inglese, lingua veicolare tra i vari studenti che hanno imparato a destreggiarsi anche nelle situazioni più complicate.